Viaggio di studio a Rodi

Università degli Studi di Firenze
Università degli Studi dell’Egeo
Centro Internazionale per la Conservazione del Patrimonio Architettonico

Il patrimonio architettonico del periodo coloniale italiano in dodecanneso

Disegno di Vangelis Pavlidis. Scritta verticale "Rodi".

Viaggio di studio a Rodi

3-9 aprile 2001

Programma di viaggio

Finalità
  • Osservare e comprendere le tecnologie applicate nell’edificazione del patrimonio architettonico di epoca coloniale, il loro degrado dovuto alla vetustà, inquinamento atmosferico, agenti aggressivi marini, manomissioni.
  • Esaminare gli interventi di rinforzo antisismico e di ripristino effettuati in tempi recenti con tecnologie analoghe a quelle originarie.
  • Valutare proposte di salvaguardia e riqualificazione. Il patrimonio del periodo coloniale italiano di Rodi è stato recentemente rilevato da studiosi ad opera della Fondazione Agnelli e di diverse Università italiane. Il centro storico di Rodi, è stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.
Costi

Membri CICOP £ 1.250.000, non membri CICOP £ 1.350.000. La quota comprende: aereo Roma-Atene, Atene-Rodi e ritorno, pernottamento con prima collazione per 6 notti, visite guidate illustrative ed esplorative (in cantieri di restauro), ricevimento di benvenuto presso l’Università di Egeo, materiale illustrativo ed informativo, cena in un ristorante caratteristico. Hotel situato nei pressi delle testimonianze di maggior rilievo del patrimonio del periodo coloniale italiano.

Prenotazioni, presso la segreteria CICOP entro il 15 febbraio, con versamento di un anticipo sulla quota d iscrizione del 10%.

Altre informazioni

Accompagnatore: Arch. Marcella Anzalone

Segreteria CICOP:
tel. 055 2491527, 0333 2510400
fax  055 2491523
e_mail: cicop@comune.firenze.it

Partecipano allo studio allievi della Scuola di Specializzazione in “Storia, Analisi e Valutazione dei Beni Architettonici ed Ambientali” dell’Università degli Studi di Firenze con il Direttore Prof. Arch. Carlo Cresti e allievi del Corso di Perfezionamento “Applicazione dei Sistemi Qualità nel Recupero del Patrimonio Edilizio”, diretto dalla Prof.ssa Arch. Nina Avramidou.

Programma tecnico

4 aprile, ore 9.00-13.00: visita agli edifici coloniali della zona di Mandraki: Hotel Rodon, Nomarchia, Municipality, National Theater, Post, Limenarcheion, Church, Enidreion (Acquario).

4 aprile, ore 17.00: rinfresco di benvenuto. Successivamente, “Tavola Rotonda” sul tema “Il patrimonio architettonico coloniale del Dodecanneso: aspetti storici, degrado e ripristino”.

Partecipanti italiani alla Tavola Rotonda:

  • Prof. Ing. Elio Giangreco, Prof. Emerito Università Federico II di Napoli
  • Prof. Ing. Ugo Caputo, Università di Napoli
  • Arch. Marcella Anzalone, Università di Firenze
  • Dott. Mario Moschi, Legnodoc Firenze
  • Prof. Carlo Cresti, Università di Firenze
  • Prof. Ach. Valerio Di Battista, Politecnico di Milano
  • Prof. Arch. Armando Sichenze, Università della Basilicata
  • Dr. Mariagrazia Benvenuti

5 aprile, ore 9.00-13.00: visita agli edifici coloniali della zona di Mandraki: Actaion, Trapeza Ellados, Nea Agorà, Ekato Hourmadies.

5 aprile, ore 15.00-17.00: visita tecnica alla città vecchia.

6 aprile, ore 9.00-13.00: Orfanotrofio, Università dell’Egeo e altri edifici (partendo dall’Hotel Therme fino allo Stadium).

6 aprile, ore 15.00-17.00: riunione tra gli esperti e tutte le persone interessate allo scopo di istituire un gruppo di lavoro interdisciplinare italo-greco con l’intento di offrire contributi concreti al progetto di riqualificazione del patrimonio architettonico del periodo coloniale.

7 aprile, ore 8.00-16.00: visita tecnica a Profitis Ilias, Filerimos, Valle delle Farfalle.

8 aprile: visita a Lindos.

9 aprile: ritorno.

Possibili argomenti da affrontare durante le riunioni tecniche
  • Problemi tecnologici e strutturali: valutazione delle caratteristiche residue degli elementi strutturali e non strutturali.
  • Project financing e project planning per gli interventi integrati.
  • Piano di Qualità degli interventi (ISO9000:2000).
  • Ottimizzazione (costi/benefici) delle proposte di ri-progettazione.